"Il violino - il più umano di tutti gli strumenti" (Louisa May Alcott)

Il Violino

Il violino è uno strumento affascinante ed impegnativo: le indubbie capacità espressive ed emozionali gli sono donate dalla possibilità di controllo quasi totale del suono da parte dell’esecutore. Nato in Italia attorno al 1500 conobbe la sua epoca d’oro nel diciassettesimo secolo con la nascita del melodramma, divenendo dall’epoca barocca uno dei principali strumenti solisti, protagonista assoluto insieme al pianoforte della musica da camera e sinfonica. Con la sua agilità, la capacità di emergere sugli altri strumenti e il suo virtuosismo, rappresenta il più piccolo e quello con l’estensione più acuta fra gli strumenti della famiglia degli Archi, dopo il Contrabbasso, il Violoncello e la Viola. Costruito principalmente in legno, è dotato di quattro corde accordate per quinte (mi, la, re e sol) tese su un ponticello; attraverso lo sfregamento di quest’ultime con l’archetto, si produce il suono per il quale è celebre.

Il repertorio per violino spazia dalla musica da camera a quella sinfonica, dalla musica da concerto alle sonate solistiche. Strumento estremamente duttile, trova spazio da sempre anche nella musica leggera e in quella popolare.

Sebbene come per molte altre discipline cominciare a studiare il violino da quando si è piccoli rappresenta sicuramente un grande vantaggio, non è detto che da adulti o da ragazzi iniziare da zero lo studio della musica con il violino sia pratica impossibile. Certo, vi sono delle difficoltà oggettive, come il lungo percorso per arrivare ad acquisire un bel suono, che da bambini si superano con il tempo, l’innocenza e la velocità di apprendimento, mentre da grandi possono apparire ostacoli insormontabili. Come per ogni cosa, saranno la determinazione, la costanza e l’impegno a fare la differenza.

Prima di cominciare le tue lezioni di violino dunque, puoi leggere qui il mio programma didattico.

A seguire troverai una serie di consigli per acquistare con comodità ed in autonomia su Amazon i seguenti materiali e prodotti, che ti serviranno già dalla tua prima lezione di violino.

Il violino

La scelta del Violino da acquistare richiede molta attenzione. Comprare un violino non è mai un’impresa semplice, soprattutto quando non si conoscono gli elementi utili per fare la scelta migliore. Prima di parlare di marche o prezzi, infatti, i fattori da tenere sempre in considerazione quando si vuole acquistare uno strumento sono:

Il legno utilizzato per realizzare lo strumento.

La qualità della montatura, in quanto tutte le parti (sia dello strumento che gli accessori, quindi piroli, tastiera, ponticello, cordiera, mentoniera etc..) devono essere montate regolarmente al fine di un corretto utilizzo dello strumento.

L’estetica dello strumento.

La qualità del suono.

Poi, la scelta del Violino varia in base alla lunghezza del tuo braccio. Esistono infatti diverse taglie dello strumento come spiegato nella Lezione 2 della mia App.

Nel mercato dei violini di fabbrica per principianti ci sono diverse marche o produttori a cui potresti rivolgerti: Stentor, Gewa, Yamaha, Scott Cao solo per citarne alcuni.

Alcune marche, tra cui la Stentor e la Gewa, hanno dei modelli da principiante disponibili all’acquisto su Amazon:

Normalmente, quando acquisti un Violino sono inclusi anche archetto, corde, pece e custodia.

Stentor Student I

Stentor Student II

Stentor Conservatoire

Gewa Pure

Gewa Pure

L'archetto

Esistono diversi tipi di archetto per violino. La sonorità può cambiare molto a seconda del tipo di archetto e del violino su cui suona. Gli archetti in legno spesso vengono realizzati con il pernambuco, un pregiato legno brasiliano. Un sostituto più economico per i principianti è l’archetto in carbonio: più leggero dei tradizionali archetti in legno, utilissimo per imparare le diverse tecniche della mano destra, è dotato di grande solidità e resistenza.

Le Corde

Veniamo agli accessori: quando acquisti uno strumento, valuta sempre la montatura delle corde. Sul mercato esistono molti prodotti, e non tutti di qualità, quindi informati bene su quale tipologia di corde possiede il tuo strumento. Come per i pneumatici per una macchina, può fare la differenza! Di seguito trovi alcuni dei modelli più utilizzati, di differenti materiali, marche, qualità e prezzo:

La Pece

La colofonia, o pece, è un altro accessorio importante che va passato regolarmente sull'archetto del violino per rendere i crini più appiccicosi, trasferendoci sopra la polvere derivante dalla resina. Va passata con molta delicatezza su tutta la lunghezza dei crini, ripetendo il movimento diverse volte. In commercio ne esistono due tipi, una chiara e una scura. Possono essere usate entrambe, unico consiglio è quello di alternarle in base al clima. In condizioni più calde è consigliabile quella più chiara, in condizioni più fredde e umide quella scura.

La spalliera

La spalliera è quel supporto che serve a mantenere il Violino sulla spalla senza doverla alzare o stringere con il mento affaticando il collo. Anche qui sono diversi i modelli disponibili, che variano per forma e materiali usati, e diversi i produttori. Fai sempre attenzione alle misure che corrispondano a quelle del tuo violino.

La custodia

La custodia protegge lo strumento da shock e agenti esterni. Si va da quelle di stoffa a quelle rigide, in materiali come la fibra di carbonio, che proteggono lo strumento ma garantendo un peso più contenuto.

La sordina

Un utile gadget per studiare senza temere di infastidire i tuoi vicini è poi la sordina, di cui ti consiglio l'acquisto per la capacità di diminuire il volume del tuo Violino, ed un leggio per i tuoi spartiti:

Il leggio